Salmi

Capitolo 116

1Amo il Signore, perché ascolta il grido della mia preghiera. 2Verso di me ha teso l'orecchio nel giorno in cui lo invocavo. 3Mi stringevano funi di morte, ero preso nei lacci degli inferi, ero preso da tristezza e angoscia. 4Allora ho invocato il nome del Signore: "Ti prego, liberami, Signore". 5Pietoso e giusto è il Signore, il nostro Dio è misericordioso. 6Il Signore protegge i piccoli: ero misero ed egli mi ha salvato. 7Ritorna, anima mia, al tuo riposo, perché il Signore ti ha beneficato. 8Sì, hai liberato la mia vita dalla morte, i miei occhi dalle lacrime, i miei piedi dalla caduta. 9Io camminerò alla presenza del Signore nella terra dei viventi. 10Ho creduto anche quando dicevo: "Sono troppo infelice". 11Ho detto con sgomento: "Ogni uomo è bugiardo". 12Che cosa renderò al Signore per tutti i benefici che mi ha fatto? 13Alzerò il calice della salvezza e invocherò il nome del Signore. 14Adempirò i miei voti al Signore, davanti a tutto il suo popolo. 15Agli occhi del Signore è preziosa la morte dei suoi fedeli. 16Ti prego, Signore, perché sono tuo servo; io sono tuo servo, figlio della tua schiava: tu hai spezzato le mie catene. 17A te offrirò un sacrificio di ringraziamento e invocherò il nome del Signore. 18Adempirò i miei voti al Signore davanti a tutto il suo popolo, 19negli atri della casa del Signore, in mezzo a te, Gerusalemme. Alleluia.

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.