Salmi

Capitolo 123

1Canto delle salite. Di Davide. A te alzo i miei occhi, a te che siedi nei cieli. 2Ecco, come gli occhi dei servi alla mano dei loro padroni, come gli occhi di una schiava alla mano della sua padrona, così i nostri occhi al Signore nostro Dio, finché abbia pietà di noi. 3Pietà di noi, Signore, pietà di noi, siamo già troppo sazi di disprezzo, 4troppo sazi noi siamo dello scherno dei gaudenti, del disprezzo dei superbi.

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.