Salmi

Capitolo 129

1Canto delle salite. Quanto mi hanno perseguitato fin dalla giovinezza - lo dica Israele -, 2quanto mi hanno perseguitato fin dalla giovinezza, ma su di me non hanno prevalso! 3Sul mio dorso hanno arato gli aratori, hanno scavato lunghi solchi. 4Il Signore è giusto: ha spezzato le funi dei malvagi. 5Si vergognino e volgano le spalle tutti quelli che odiano Sion. 6Siano come l'erba dei tetti: prima che sia strappata, è già secca; 7non riempie la mano al mietitore né il grembo a chi raccoglie covoni. 8I passanti non possono dire: "La benedizione del Signore sia su di voi, vi benediciamo nel nome del Signore".

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.