Salmi

Capitolo 46

1Al maestro del coro. Dei figli di Core. Per voci di soprano. Canto. 2Dio è per noi rifugio e fortezza, aiuto infallibile si è mostrato nelle angosce. 3Perciò non temiamo se trema la terra, se vacillano i monti nel fondo del mare. 4Fremano, si gonfino le sue acque, si scuotano i monti per i suoi flutti. 5Un fiume e i suoi canali rallegrano la città di Dio, la più santa delle dimore dell'Altissimo. 6Dio è in mezzo ad essa: non potrà vacillare. Dio la soccorre allo spuntare dell'alba. 7Fremettero le genti, vacillarono i regni; egli tuonò: si sgretolò la terra. 8Il Signore degli eserciti è con noi, nostro baluardo è il Dio di Giacobbe. 9Venite, vedete le opere del Signore, egli ha fatto cose tremende sulla terra. 10Farà cessare le guerre sino ai confini della terra, romperà gli archi e spezzerà le lance, brucerà nel fuoco gli scudi. 11Fermatevi! Sappiate che io sono Dio, eccelso tra le genti, eccelso sulla terra. 12Il Signore degli eserciti è con noi, nostro baluardo è il Dio di Giacobbe.

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.