Salmi

Capitolo 91

1Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente. 2Io dico al Signore: "Mio rifugio e mia fortezza, mio Dio in cui confido". 3Egli ti libererà dal laccio del cacciatore, dalla peste che distrugge. 4Ti coprirà con le sue penne, sotto le sue ali troverai rifugio; la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza. 5Non temerai il terrore della notte né la freccia che vola di giorno, 6la peste che vaga nelle tenebre, lo sterminio che devasta a mezzogiorno. 7Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra, ma nulla ti potrà colpire. 8Basterà che tu apra gli occhi e vedrai la ricompensa dei malvagi! 9"Sì, mio rifugio sei tu, o Signore!". Tu hai fatto dell'Altissimo la tua dimora: 10non ti potrà colpire la sventura, nessun colpo cadrà sulla tua tenda. 11Egli per te darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutte le tue vie. 12Sulle mani essi ti porteranno, perché il tuo piede non inciampi nella pietra. 13Calpesterai leoni e vipere, schiaccerai leoncelli e draghi. 14"Lo libererò, perché a me si è legato, lo porrò al sicuro, perché ha conosciuto il mio nome. 15Mi invocherà e io gli darò risposta; nell'angoscia io sarò con lui, lo libererò e lo renderò glorioso. 16Lo sazierò di lunghi giorni e gli farò vedere la mia salvezza".

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.