Salmi

Capitolo 92

1Salmo. Canto. Per il giorno del sabato. 2È bello rendere grazie al Signore e cantare al tuo nome, o Altissimo, 3annunciare al mattino il tuo amore, la tua fedeltà lungo la notte, 4sulle dieci corde e sull'arpa, con arie sulla cetra. 5Perché mi dai gioia, Signore, con le tue meraviglie, esulto per l'opera delle tue mani. 6Come sono grandi le tue opere, Signore, quanto profondi i tuoi pensieri! 7L'uomo insensato non li conosce e lo stolto non li capisce: 8se i malvagi spuntano come l'erba e fioriscono tutti i malfattori, è solo per la loro eterna rovina, 9ma tu, o Signore, sei l'eccelso per sempre. 10Ecco, i tuoi nemici, o Signore, i tuoi nemici, ecco, periranno, saranno dispersi tutti i malfattori. 11Tu mi doni la forza di un bufalo, mi hai cosparso di olio splendente. 12I miei occhi disprezzeranno i miei nemici e, contro quelli che mi assalgono, i miei orecchi udranno sventure. 13Il giusto fiorirà come palma, crescerà come cedro del Libano; 14piantati nella casa del Signore, fioriranno negli atri del nostro Dio. 15Nella vecchiaia daranno ancora frutti, saranno verdi e rigogliosi, 16per annunciare quanto è retto il Signore, mia roccia: in lui non c'è malvagità.

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.