Salmi

Capitolo 16

1Miktam. Di Davide. Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio. 2Ho detto al Signore: "Il mio Signore sei tu, solo in te è il mio bene". 3Agli idoli del paese, agli dèi potenti andava tutto il mio favore. 4Moltiplicano le loro pene quelli che corrono dietro a un dio straniero. Io non spanderò le loro libagioni di sangue, né pronuncerò con le mie labbra i loro nomi. 5Il Signore è mia parte di eredità e mio calice: nelle tue mani è la mia vita. 6Per me la sorte è caduta su luoghi deliziosi: la mia eredità è stupenda. 7Benedico il Signore che mi ha dato consiglio; anche di notte il mio animo mi istruisce. 8Io pongo sempre davanti a me il Signore, sta alla mia destra, non potrò vacillare. 9Per questo gioisce il mio cuore ed esulta la mia anima; anche il mio corpo riposa al sicuro, 10perché non abbandonerai la mia vita negli inferi, né lascerai che il tuo fedele veda la fossa. 11Mi indicherai il sentiero della vita, gioia piena alla tua presenza, dolcezza senza fine alla tua destra.

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.