Salmi

Capitolo 37

1Di Davide. Non irritarti a causa dei malvagi, non invidiare i malfattori. 2Come l'erba presto appassiranno; come il verde del prato avvizziranno. 3Confida nel Signore e fa' il bene: abiterai la terra e vi pascolerai con sicurezza. 4Cerca la gioia nel Signore: esaudirà i desideri del tuo cuore. 5Affida al Signore la tua via, confida in lui ed egli agirà: 6farà brillare come luce la tua giustizia, il tuo diritto come il mezzogiorno. 7Sta' in silenzio davanti al Signore e spera in lui; non irritarti per chi ha successo, per l'uomo che trama insidie. 8Desisti dall'ira e deponi lo sdegno, non irritarti: non ne verrebbe che male; 9perché i malvagi saranno eliminati, ma chi spera nel Signore avrà in eredità la terra. 10Ancora un poco e il malvagio scompare: cerchi il suo posto, ma lui non c'è più. 11I poveri invece avranno in eredità la terra e godranno di una grande pace. 12Il malvagio trama contro il giusto, contro di lui digrigna i denti. 13Ma il Signore ride di lui, perché vede arrivare il suo giorno. 14I malvagi sfoderano la spada e tendono l'arco per abbattere il povero e il misero, per uccidere chi cammina onestamente. 15Ma la loro spada penetrerà nel loro cuore e i loro archi saranno spezzati. 16È meglio il poco del giusto che la grande abbondanza dei malvagi; 17le braccia dei malvagi saranno spezzate, ma il Signore è il sostegno dei giusti. 18Il Signore conosce i giorni degli uomini integri: la loro eredità durerà per sempre. 19Non si vergogneranno nel tempo della sventura e nei giorni di carestia saranno saziati. 20I malvagi infatti periranno, i nemici del Signore svaniranno; come lo splendore dei prati, in fumo svaniranno. 21Il malvagio prende in prestito e non restituisce, ma il giusto ha compassione e dà in dono. 22Quelli che sono benedetti dal Signore avranno in eredità la terra, ma quelli che sono da lui maledetti saranno eliminati. 23Il Signore rende sicuri i passi dell'uomo e si compiace della sua via. 24Se egli cade, non rimane a terra, perché il Signore sostiene la sua mano. 25Sono stato fanciullo e ora sono vecchio: non ho mai visto il giusto abbandonato né i suoi figli mendicare il pane; 26ogni giorno egli ha compassione e dà in prestito, e la sua stirpe sarà benedetta. 27Sta' lontano dal male e fa' il bene e avrai sempre una casa. 28Perché il Signore ama il diritto e non abbandona i suoi fedeli. Gli ingiusti saranno distrutti per sempre e la stirpe dei malvagi sarà eliminata. 29I giusti avranno in eredità la terra e vi abiteranno per sempre. 30La bocca del giusto medita la sapienza e la sua lingua esprime il diritto; 31la legge del suo Dio è nel suo cuore: i suoi passi non vacilleranno. 32Il malvagio spia il giusto e cerca di farlo morire. 33Ma il Signore non lo abbandona alla sua mano, nel giudizio non lo lascia condannare. 34Spera nel Signore e custodisci la sua via: egli t'innalzerà perché tu erediti la terra; tu vedrai eliminati i malvagi. 35Ho visto un malvagio trionfante, gagliardo come cedro verdeggiante; 36sono ripassato ed ecco non c'era più, l'ho cercato e non si è più trovato. 37Osserva l'integro, guarda l'uomo retto: perché avrà una discendenza l'uomo di pace. 38Ma i peccatori tutti insieme saranno eliminati, la discendenza dei malvagi sarà sterminata. 39La salvezza dei giusti viene dal Signore: nel tempo dell'angoscia è loro fortezza. 40Il Signore li aiuta e li libera, li libera dai malvagi e li salva, perché in lui si sono rifugiati.

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.