Salmi

Capitolo 95

1Venite, cantiamo al Signore, acclamiamo la roccia della nostra salvezza. 2Accostiamoci a lui per rendergli grazie, a lui acclamiamo con canti di gioia. 3Perché grande Dio è il Signore, grande re sopra tutti gli dèi. 4Nella sua mano sono gli abissi della terra, sono sue le vette dei monti. 5Suo è il mare, è lui che l'ha fatto; le sue mani hanno plasmato la terra. 6Entrate: prostràti, adoriamo, in ginocchio davanti al Signore che ci ha fatti. 7È lui il nostro Dio e noi il popolo del suo pascolo, il gregge che egli conduce. Se ascoltaste oggi la sua voce! 8"Non indurite il cuore come a Merìba, come nel giorno di Massa nel deserto, 9dove mi tentarono i vostri padri: mi misero alla prova pur avendo visto le mie opere. 10Per quarant'anni mi disgustò quella generazione e dissi: "Sono un popolo dal cuore traviato, non conoscono le mie vie". 11Perciò ho giurato nella mia ira: "Non entreranno nel luogo del mio riposo"".

Su questo capitolo abbiamo trovato
0 commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list, riceverai gli ultimi commenti dei nostri autori direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Iscriviti

Verifica

Verifica di aver digitato correttamente il tuo indirizzo email, leggi e accetta la privacy policy, e premi sul pulsante "Invia" per completare l'iscrizione.

Invia

Annulla

Grazie!

La tua iscrizione è stata registrata correttamente.